top of page
  • ostcarlottadonati

Come capire quando il proprio cane soffre di problematiche articolari?

La sofferenza articolare è una delle problematiche più diffuse tra i cani.

Lo scheletro canino termina la sua crescita intorno agli 11/12 mesi di età; è facile quindi comprendere come, oltre alla predisposizione genetica e di razza, qualsiasi trauma avvenuto in fase di crescita possa portare a problematiche muscolo scheletriche nel cane adulto.


In una problematica articolare viene spesso coinvolta anche la parte tendinea, muscolare e legamentosa; ciò comporterà quindi anche un cambio nell'atteggiamento posturale del vostro cane. Se egli prova dolore a livello del carpo, ad esempio, non sarà più in grado di dissipare il proprio peso in modo equilibrato sui due arti anteriori e ciò andrà a sovraccaricare altre strutture del suo corpo che potranno a loro volta sviluppare in futuro problematiche degenerative, se non curate.


Accorgersi precocemente dei sintomi di dolore articolare o alterazione funzionale risulta essere la chiave vincente. Quanto più l'intervento è tempestivo, maggiore sarà la possibilità di recupero , evitando che il vostro cane debba soffrire a lungo.


 

Veniamo ora ai sintomi principali riscontrabili nel cane che soffre di problematiche articolari e muscolo-scheletriche:


  • Rigidità - il dolore limita la mobilità articolare, rendendo il cane più rigido e impacciato nei movimenti. Ad esempio potreste notare una difficoltà mai manifestata prima nel correre, o difficoltà a rimanere sulle 4 gambe per un tempo prolungato


  • Difficoltà a salire o scendere le scale - se il cane manifesta riluttanza nel salire o scendere le scale, o altresì nel salire o scendere dalla macchina o dal divano.. anche questo potrebbe essere segno di una disfunzione articolare


  • Zoppie - uno dei segni più evidenti può essere proprio la zoppia; condizioni degenerative come artrosi e artriti , soprattutto se sviluppate a livello del carpo, del tarso ed in generale negli arti, possono condurre all'incapacità del cane di caricare il proprio peso su una delle 4 zampe


  • Scivolate o cadute frequenti - le problematiche articolari , coinvolgendo legamenti, tendini e muscoli, possono creare una maggiore instabilità nella deambulazione del cane; questo può quindi causare cadute o scivolate durante le attività


  • "Corsa a coniglio" - come suggerisce il termine, il cane corre sollevando gli arti posteriori in modo pari, saltando appunto come un coniglio. Questo spesso indica una problematica articolare a livello dell'anca


  • Alterazioni del comportamento - Letargia, depressione, stanchezza,.. qualsiasi cambiamento nell'attitudine del vostro cane può far accendere un campanellino d'allarme; riluttanza a correre, a giocare, a svolgere le attività che normalmente vengono volontariamente intraprese dal vostro cane, devono far riflettere sul fatto che qualcosa forse non funzioni correttamente nel suo sistema muscolo scheletrico


 

L'osteopatia animale offre molti vantaggi come terapia di cura non invasiva per i problemi muscolo-scheletrici degli animali, ma anche come terapia preventiva.


L'intervento osteopatico sulle problematiche articolari nel cane è volto a ridurre le disfunzioni causanti dolore, rimuovendo quindi anzitutto la componente di sofferenza del vostro cane, agendo però sull'intera struttura corporea.


Il trattamento si concentra sulla normalizzazione dei compensi automaticamente attuati dal cane a scopo antalgico; ancora una volta il concetto di "unità del corpo" trova applicazione nella pratica osteopatica. Non è pensabile risolvere un problema muscolo scheletrico approcciando solo la zona che manifesta dolore.


Con una valutazione completa dell'animale, un piano di trattamento personalizzato e senza effetti collaterali, l'osteopatia animale può aiutare a mantenere il benessere muscolo-scheletrico dei nostri animali domestici e migliorare la loro qualità di vita.





Se tra i segni sopra elencati trovate qualche elemento manifestato anche dal vostro cane e avete necessità di maggiori informazioni... contattatemi!




Carlotta Donati,

D. O., B. Sc. (Hons) Ost.


Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page